Un aiuto per...

  • Dolori reumatici

  • Dolori articolari

  • Infiammazione del nervo sciatico

  • Dolori cervicali

  • Effetti riflessi su organi distanti

  • Migliorare l’apporto d’ossigeno ai tessuti

  • Migliorare il metabolisimo

  • Effetti positivi sul sistema immunitario della cute

  • Adiposità localizzate

  • Migliorare l’aspetto di cicatrici

  • Problemi circolatori locali

  • Migliorare l’aspetto di inestetismi cutanei

Cos’è la Coppettazione?

La coppettazione è una pratica della medicina non convenzionale. Si effettua attraverso l’applicazione in determinate zone del corpo di coppette in vetro in cui si crea il “vuoto” (caduta di pressione) a contatto con la pelle, ottenendo così un leggero effetto “risucchio” della pelle e dei tessuti. Questo permette una mobilizzazione dei tessuti molli e dei tessuti connettivi sottocutanei, un maggiore afflusso di sangue (iperemia) e linfa. Favorisce inoltre l’eliminazione di sostanze di rifiuto e delle tossine, da parte delle cellule.

Il trattamento viene attuato dopo una valutazione circa lo stato di salute del paziente, le motivazioni ed i disturbi per cui si desidera ricevere il trattamento, in modo da porter valutare punti d’intervento, durata e frequenza. L’applicazione può durare dai 5 ai 10 min, la frequenza e la durata del trattamento dipendono dal problema e dalle caratteristiche individuali. Può essere “fissa” o “ mobile”, solitamente viene usato un olio (cocco, mandorle o un olio medicato) sui punti specifici o su una linea di scorrimento.

È sconsigliata in gravidanza, poiché non si conoscono gli effetti sul feto, e nei casi di fragilità capillare.