Un aiuto per...

  • Tensione muscolare

  • Stress

  • Ematomi e ferite

  • Infiammazioni o lesioni di muscoli, legamenti o ossa

  • Recupero post operatorio

  • Patologie degenerative

  • Supporto a Psicosomatica e Psicoterapia

  • Ulcere da decubito e varicose

  • Malattie della pelle

Prenota la tua seduta di prova gratuita!

Chiama lo 0461 601270 o inviaci una richiesta. 

Cos’è la Ionorisonanza?

È una terapia, assolutamente non invasiva, che, attraverso campi elettromagnetici a bassissima frequenza, aiuta a disintossicare cellule, tessuti, organi del nostro corpo, favorendo il ripristino del naturale equilibrio.

La Ionorisonanza pone le proprie basi su numerosi studi di biofisica effettuati negli ultimi decenni. Tra questi ci sono quelli effettuati dalla NASA su astronauti in missione spaziale che, al rientro, mostravano una condizione di salute psico-fisica notevolmente inferiore alla partenza. Questi studi hanno confermato che la causa di questa condizione era dovuta alla mancanza di elettromagnetismo delle astronavi. In conclusione gli astronauti soffrivano la mancanza del magnetismo terrestre. La nostra Terra, infatti, possiede 2 poli magnetici (polo nord e polo sud), tra questi due poli esiste un campo magnetico che avvolge tutto il globo. Questo campo magnetico è di fondamentale importanza per tutte le forme di vita esistenti. Gli scienziati hanno quindi cominciato a pensare che i campi magnetici potessero effettivamente influenzare anche il nostro organismo. A sostegno di queste supposizioni si sono svolti molti esperimenti che dimostrano inequivocabilmente quanto siano importanti per la salute degli esseri viventi. Negli anni ‘80 furono ufficialmente approvate dalla FDA (Food and Drug Administration) le prime applicazioni mediche della ionorisonanza. Ad oggi la ionorisonanza, ha ampliato notevolmente i propri campi di applicazione.

Per chi è adatta?

È consigliata a tutti, non ha controindicazioni, tuttavia la legge prevede il non utilizzo del dispositivo in caso di: gravidanza, cardiopatie, epilessia, presenza di stimolatori cardiaci (es. pacemaker), emorragie, neoplasie e trapianti. In particolar modo la ionorisonanza, viene utilizzata come:

  • aiuto a contrastare dolori ed infiammazioni;
  • spinta alla naturale rigenerazione di tessuti e cellule;
  • cura di patologie muscolo tendinee e osteoarticolari;
  • terapia nei disturbi dell’apparato muscolo-scheletrico;
  • trattamento in ortopedia;
  • trattamento di supporto in numerosi ambiti terapeutici della medicina integrata;
  • sollievo ai disturbi delle malattie croniche degenerative in affiancamento alle terapie convenzionali;
  • trattamento antiaging;

Quali sono i disturbi maggiormente trattati?

Ematomi e traumi, Fratture, Artropatie degenerative, Patologie reumatiche, Recupero post operatorio, Recupero post traumatico, Osteoporosi, Discopatie acute e croniche, Periartrite scapolo omerale, Tendiniti ed entesiti (epicondilite), Distorsioni, Pseudoartrosi, Necrosi della testa del femore, Poliartralgie, Nevralgie, Cefalee, Patologie vascolari, Ulcere da decubito e varicose, Sindrome ansioso depressiva, Malattie della pelle, Astenie.

Come si svolge il trattamento?

La terapia consiste in una prima visita in cui il medico analizza l’organismo e la sua reazione alle diverse onde e in base al disturbo da trattare, seleziona quelle più efficaci. In base a queste risposte viene poi impostato un programma personalizzato sul quale saranno improntate le sedute di trattamento. La quantità, la durata e la cadenza di queste sarà definita dal medico nel corso della prima visita.La terapia, molto semplice e assolutamente non invasiva, si svolge vestiti e sdraiati su di un apposito lettino.

Testimonianze

Se hai avuto modo di provare la terapia di Ionorisonanza, puoi inviaci la tua esperienza qui, può essere utile ad altri, grazie.